07 November 2000

Fiat Doblò: il modello in breve

Giovane, informale, con due anime

Si chiama Fiat Doblò. È giovane, informale, anticonformista e ha in sé due anime: automobile da un lato, veicolo commerciale dall'altro.

Fiat Doblò vettura è simpatica, grintosa e capace di soddisfare tutti i bisogni, razionali e irrazionali, dei clienti, perché ha una personalità spiccata e offre funzionalità e versatilità uniche.

Perfetta per i giovani e per chi cerca un mezzo divertente e tuttofare, è la compagna giusta per il tempo libero, per andare a fare sport e per viaggiare con gli amici. Ma anche l'auto con la quale accompagnare i bambini a scuola o in piscina, recarsi al lavoro, a fare la spesa.

È la vettura, insomma, con la quale puoi fare tutto ciò che ti salta in mente, proprio come ci si aspetta da un veicolo multifunzione, perché è maneggevole e confortevole come una station wagon e spaziosa come un monovolume, rispetto al quale offre, ad un prezzo vantaggioso, uguale versatilità ma dimensioni esterne più compatte: è lunga solo 4,16 metri e larga 1,71.

Anima commerciale, invece, per Fiat Doblò Cargo, dedicato a chi utilizza il proprio veicolo prevalentemente per lavoro: piccoli imprenditori, artigiani, commercianti, rappresentanti.

Si tratta di clienti particolarmente esigenti, che trascorrono a bordo molte ore della giornata: nel traffico cittadino con frequenti situazioni di "stop and go" per caricare e scaricare le merci, nei veloci spostamenti interurbani.

Nel Doblò Cargo cercano spazio, economicità di esercizio, facilità di carico e di guida. Ma non solo. Per loro è importante anche la comodità delle persone e il comfort all'interno dell'abitacolo.

A tutte queste necessità il nuovo modello dà la risposta giusta perché è "spazio reinventato" per trasportare un mondo intero, sensazioni ed emozioni comprese. Insomma, un compagno di avventura o di lavoro affidabile e generoso, con il quale affrontare i problemi di tutti i giorni.

Le sue due anime corrispondono ad altrettanti mercati ben distinti.

Fiat Doblò appartiene ad un segmento recente (è nato alla fine del 1996), che in quattro anni è cresciuto molto sia in Europa sia nel nostro Paese. Tanto che oggi vale oltre 220.000 vetture sul mercato continentale (l'1,5% circa del totale delle auto vendute) e circa 24.000 in Italia (più o meno l'1%).

Fiat Doblò Cargo, invece, rientra nel segmento che comprende i veicoli commerciali con portata fino a 800 chilogrammi e che negli ultimi quattro anni ha avuto un incremento di circa il 20% in Europa e del 34% in Italia. Questa fascia di mercato, che nel nostro Paese si prevede varrà circa 45.000 veicoli a fine 2000, in Europa rappresenta oggi un quinto della domanda totale dei veicoli commerciali, con 370.000 veicoli venduti.

Negli ultimi anni, però, questo segmento ha registrato una forte evoluzione. Ai veicoli commerciali comunemente conosciuti come "cubi" si stanno a mano a mano sostituendo nuovi modelli basati su una concezione di prodotto decisamente più moderna: "i multispazio". Occorre, dunque, un nuovo protagonista.

Ecco perché Fiat, pronta come sempre a raccogliere le sfide del mercato, ha progettato un modello che, se da un lato punta a ripetere il successo del Fiorino, dall'altro mira a conquistare nuovi clienti e a fidelizzare quelli vecchi.

Si tratta di obiettivi ambiziosi, ma certamente raggiungibili. Perché Fiat Doblò e Doblò Cargo sono veicoli da record, resi unici dall'esperienza Fiat in materia di vetture funzionali e veicoli commerciali.

Il primo record è rappresentato dalle ampie porte laterali scorrevoli: 645 millimetri sul Doblò e ben 685 millimetri sul Doblò Cargo. Il secondo è l'abitabilità al 99° percentile: Fiat Doblò, cioè, è l'unica vettura della sua categoria in cui viaggia comoda un'intera squadra di basket. Ed è anche la sola ad avere la leva del cambio nel centro della plancia, soluzione che consente una guida più sicura, grazie ad una maggiore rapidità d'impiego.

Gli altri due record sono esclusivi di Doblò Cargo che, con 3,2 m3 e 625 o 805 chilogrammi di portata utile, è il migliore della sua categoria. Il suo vano di carico, inoltre, consente di trasportare due Europallet e, nella versione a tetto alto, offre ben 3,8 m3 di volume.

Un primato, quest'ultimo, reso ancora più speciale dall'altezza eccezionale dell'anello della porta posteriore: più di un metro e mezzo per caricare facilmente ogni tipo di merce, anche le più ingombranti. Senza contare il valore enorme in termini di libertà di movimento per i disabili. Infatti, sfruttando il volume della versione a tetto alto, la piattaforma Autonomy ha realizzato il Fiat Doblò dedicato al trasporto di persone con problemi motori: l'unico veicolo della categoria che, senza modifiche strutturali, consente la mobilità totale del disabile e di tre accompagnatori.

Tanti record, dunque, che sono l'espressione più evidente dei punti di forza del Doblò. Primo fra tutti la capacità del nuovo modello di offrire spazio per tutto e per tutti.

Ma c'è di più. Lo spazio è stato pensato per essere funzionale. Fiat Doblò, infatti, può ospitare comodamente cinque persone e offrire contemporaneamente un bagagliaio molto capace: 750 litri a filo della cappelliera, che diventano 3000 abbattendo il divano posteriore. Il vano di carico, poi, è ben sfruttabile perché è piatto, ha una forma regolare, è facilmente accessibile ed è stato progettato per accogliere senza problemi le merci più diverse, compresi i colli e gli imballi voluminosi.

Tutto questo si traduce anche in un'eccellente qualità della vita a bordo. Le grandi superfici vetrate, per esempio, conferiscono all'interno di Fiat Doblò l'aspetto di un ambiente arioso che trasmette immediatamente una piacevole sensazione di comfort. Altri punti di forza sono l'accessibilità e l'ergonomia interna, che si devono non solo alle generose dimensioni delle porte laterali scorrevoli e all'ottimale altezza da terra dei sedili, destinati a rendere estremamente facile e naturale salire e scendere dal veicolo, ma anche all'ampio spazio a disposizione dei passeggeri.

Per conseguire il successo commerciale, Fiat Doblò giocherà presto anche un'altra carta: il fascino dell'alta tecnologia, cioè una dotazione di contenuti elettronici e telematici che nessuna vettura del segmento può vantare. A partire dal 2001, infatti, offrirà il CONNECT un sofisticato sistema di comunicazione integrato che svolge la funzione di autoradio con CD, telefono GSM, navigatore satellitare a mappe, SOS per la richiesta di servizi o assistenza, comandi vocali e permette di visualizzare le informazioni del trip computer.

Fiat Doblò è anche sinonimo di sicurezza: preventiva, attiva e passiva. Il completo controllo in tutte le condizioni stradali è assicurato da una facilità di guida e una tenuta di strada ai vertici della categoria. La scocca non solo supera con ottimi risultati le più recenti e severe normative di crash, ma è già conforme alle proposte d'inseverimento di alcune di queste. Nel campo della sicurezza passiva, poi, il nuovo modello offre due airbag frontali e due laterali. Dotazione alla quale si aggiungeranno presto anche due window bag.

Funzionalità, comfort e sicurezza, dunque. Queste doti di Fiat Doblò sono percepibili già a colpo d'occhio. Il suo stile, infatti, è razionale, pulito, senza fronzoli e dettagli inutili, ma capace di conferire all'esterno un'immagine di solidità protettiva e all'abitacolo un aspetto accogliente, caldo e familiare. Un design, insomma, che privilegia la funzione, senza rinunciare, tuttavia, ad una linea ricca di carattere e diversa dall'usuale, capace di comunicare - anche sul piano estetico - un nuovo modo di vivere l'automobile.

Per rispondere a tutte le esigenze e permettere ad ognuno di esprimere appieno la propria personalità, infine, Fiat Doblò e Doblò Cargo offrono un incredibile numero di varianti: 26 configurazioni di carrozzeria (con 3, 4 o 5 porte), articolate in due livelli di allestimento per Doblò (SX e ELX) e due per Doblò Cargo (base e SX). E sono disponibili con 4 motorizzazioni: il benzina Fire 1.2 da 47,5 kW - 65 CV e il diesel aspirato 1.9 D da 46 kW - 63 CV, successivamente integrati dall'offerta del 1.6 Torque 16v da 76 kW - 103 CV e del 1.9 JTD da 74 kW - 100 CV. I colori esterni sono 10 e ampia è la scelta di optional e accessori.

A questo ventaglio di alternative vanno aggiunte le versioni trasformate dai carrozzieri esterni. Il nuovo modello, infatti, si presta ad accogliere diversi tipi di allestimento. Ad esempio, si possono realizzare veicoli con il vano di carico rivestito e attrezzato con scaffalature e cassettiere, officine mobili e celle coibentate e refrigerate per il trasporto di merci deperibili.

In vendita da novembre in Italia e dal 2001 sugli altri mercati europei e in Sudamerica, Fiat Doblò sarà prodotto inizialmente nello stabilimento della Tofas in Turchia (con circa 100 mila esemplari l'anno, a regime) e l'anno prossimo anche in quello di Belo Horizonte in Brasile (con circa 40 mila unità), per l'America Latina.

IMMAGINI DOBLO'

IMMAGINI DOBLO' CARGO

Latest Videos

Advanced Search

Search...

From
To
Search
x

Rights of use

The texts and images and the audio and video documents made available on media.fcaemea.com are for reporting purposes on social media networks, or by journalists, influencers and media company employees as a source for their own media editorial activities.

The texts, images and the audio and video documents are not for commercial use and may not be passed on to authorized third parties.

In addition, see Terms and conditions of access http://www.media.fcaemea.com/info/terms-and-condition

    I have read and agree.